Norme per il corretto utilizzo degli spazi gestiti dalla Scuola di Medicina e Chirurgia

L'accesso alle Aule è possibile solo tramite la prenotazione nell’apposito programma informatico e solo con l'assistenza del servizio di presidio aule. È fatto obbligo al concessionario di avvalersi, per le attività di sorveglianza e guardiania, del personale a ciò destinato dalla Scuola. 

E' necessario rispettare l'ora di inizio e di conclusione dell’evento, occupando l’aula solo nella fascia orario prenotata. Al termine dei lavori svolti nella giornata, si deve informare l’addetto il quale provvederà a controllare le attrezzature e chiudere tutti i locali. 

Si ricorda che il servizio di presidio aule consiste nella sorveglianza e nell’assistenza alle aule. In particolare, il personale che svolge il servizio di presidio aule:

  • apre e chiude l’aula controllando il corretto funzionamento dell’attrezzatura,
  • assiste nell’accessione dell’impianto audio, del proiettore e del pc;
  • in caso di problemi all’attrezzatura informatica, avvisa immediatamente il servizio di assistenza. 

Sono necessari il rispetto e il corretto uso dei locali, compresi gli arredi e le attrezzature in dotazione. In particolare:

  • devono essere rispettate le condizioni imposte dalla normativa vigente in materia di igiene, sicurezza degli ambienti e dei lavoratori e la capienza dei singoli ambienti.
  • non devono essere modificate e manomesse le parti fisse degli immobili;
  • non devono essere affissi alle porte o pareti locandine, manifesti o altro né tanto meno praticati fori nei pannelli, nei pavimenti e nelle strutture in genere;
  • non devono essere danneggiati o trafugati arredi, attrezzature, suppellettili e ogni altro bene messo a disposizione;
  • devono essere lasciate libere e ben visibili le uscite di sicurezza, come pure gli estintori, gli idranti e i cartelli segnaletici.

All’interno degli edifici è vietato fumare, introdurre animali (ad eccezione dei cani guida per non vedenti), introdurre sostanze infiammabili o pericolose.

È inoltre fatto divieto di vendita diretta al pubblico. È solamente consentita l’attività di esposizione promozionale.

È obbligatorio organizzare le attività e l’eventuale ristoro evitando di disturbare le altre attività che vengono svolte negli spazi attigui, aule e uffici.

Sono a carico del concessionario gli adempimenti in  materia di obbligo di comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza o di diritto d’autore o di altri obblighi previsti dalla normativa vigente in relazione al tipo di manifestazione. In caso di esposizione di beni soggetti a leggi di tutela, che quindi necessitino di particolare vigilanza, la stessa sarà a cura e spese del concessionario, sollevando l’Università da ogni responsabilità per eventuali furti o danneggiamenti dei suddetti beni.

La Scuola non ha la possibilità di custodire eventuali materiali necessari all'organizzazione degli eventi. È possibile prenotare l’aula il giorno precedente l'evento, lasciando un proprio incaricato a ricevere il materiale e ad allestire l’aula.

Al termine del periodo di utilizzo le sale e i locali annessi devono essere lasciate nello stesso stato d’uso o funzionamento in cui sono stati ricevuti.

In caso di danno alle strutture, beni o attrezzature per un non corretto utilizzo degli spazi dati, le spese di ripristino dei locali e delle attrezzature saranno a completo carico del concessionario.

In caso di mancato rispetto delle presenti norme, oltre al risarcimento dei danni materiali arrecati non saranno più concessi in uso gli spazi della Scuola. 

Consiglio della Scuola di Medicina e Chirurgia del 28/01/2016